Relax

PASSEGGIARE A NERVI

Buongiorno travelers, come state?

Da qualche giorno io e la mia ciurma ( i miei dogs-travelers) siamo approdati nel quartiere genovese di Nervi e oggi vi vogliamo raccontare di questo borgo residenziale, famoso per La passeggiata Anita Garibaldi e i Parchi di Nervi, il Parco che ha ospitato l’evento Euroflora 2018, l’esposizione internazionale dei fiori.

In questa edizione, ho partecipato come volontaria presso il Museo Wolfsoniana, mentre nel 1986, sono stata Testimonial, ma l’evento all’epoca, si svolgeva presso la Fiera di Genova.

La passeggiata Anita Garibaldi è meglio conosciuta con il nome di passeggiata di Nervi, con una lunghezza di circa di 2 km di proprietà del Comune di Genova, che nel 1945 diede il nome a questo straordinario percorso a picco sul mare, della moglie di Giuseppe Garibaldi,  la Signora Anita.

La passeggiata nasce verso il 1823, per permettere ai pescatori e ai contadini di raggiungere i luoghi di loro interesse attraverso un antico sentiero per arrivare verso il mare.

Nel 1862, il marchese Gaetano Gropallo, fece avviare i lavori di costruzione della passeggiata e di seguito acquistò la Torre (da qui prese il nome di torre Gropallo).

ATTRAZIONI, SITI E MUSEI:

La torre Gropallo, risale alla metà del ‘500, anticamente era conosciuta con il nome di torre del Fieno, questo perchè serviva per segnalare l’attacco da parte dei nemici, bruciando del fieno bagnato per produrre fumo. Agli inizi del ‘900, la torre venne acquistata dal Comune di Genova, e di seguito ospitò la sede della Lega Navale Italiana.

Villa Gnecco, si trova presso il torrente Nervi,  sopra il tratto attraversato dal ponte storico.

Villa Luxoro, oggi è un museo che ospita le collezioni di quadri e antiquariato dei proprietari e  si affaccia direttamente sulla scogliera a picco sul mare.

Villa Saluzzo Serra, sede della Galleria d’Arte Moderna, le opere esposte partono dal Romanticismo all’impressionismo, passando ai protagonisti del Simbolismo, del Divisionismo e  del Futurismo.

Villa Gropallo, fu edificata nel ‘700, oggi sede della biblioteca comunale “V. Brocchi” e della stazione dei Carabinieri. In passato Villa Gropallo ospitò Gabriele D’Annunzio ed Eleonora Duse.

Villa Grimaldi Fassio,  sono esposti dipinti e sculture della ‘Belle Epoque’.

Wolfsoniana, museo che ospita diverse correnti della prima metà del XX secolo, dall’ Art Nouveau al Decò, passando dal Novecento al Razionalismo.

Castello di Nervi, attuale porticciolo alla foce del torrente omonimo, fu costruito a protezione dell’approdo.

I parchi di Nervi: all’interno del parco sono presenti più di 100 specie botaniche ed il famoso roseto. Oggi di proprietà del Comune di Genova, i parchi di Nervi sono formati dalle ex ville private citate sopra:

Villa Gropallo, Villa Luxoro, Villa Saluzzo Serra e  Villa Grimaldi Fassio con un’estensione di circa 92.000 m2.

Il parco era famoso anche per la presenza di alcuni scoiattoli, che qualche anno fa, è stato teatro di numerose polemiche, con un’operazione: anti-scoiattolo! Recentemente, si è riparlato di ripopolamento della specie…

Lungo la passeggiata a mare, dopo circa 25 anni, ho rivisto la ‘Marinella’, e mi si è stretto il cuore. Quale genovese non ha trascorso una serata in questo edificio a picco sul mare?  Fu costruito nel 1923, all’epoca era un ristorante-chalet con 13 camere, e nel 2013 venne completamente abbandonato, ora si trova in uno stato di degrado, e anche le recenti mareggiate avvenute verso novembre 2018, lo hanno devastato ulteriormente, come una parte della passeggiata, ma già ricostruita. Nel dicembre 2017 la società La Marinella 1934 srl, si è aggiudicata la concessione, attendiamo con grande esitazione, il rifacimento di questa struttura storica.

RIPRENDI I TUOI MOMENTI PIU’ BELLI!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.